Allunaggio!

Retrospettiva di mezzo secolo

Il 20 luglio 1969 è entrato nella storia dell’umanità: in quel giorno, infatti, l’uomo ha mosso per la prima volta un passo su un altro pianeta, la Luna. Una conquista importante non solo per l’umanità, ma anche per Omega: tutti gli astronauti ingaggiati per la missione Apollo 11 indossavano, in tale occasione, un «Omega Speedmaster Moonwatch».

Vi proponiamo ora una retrospettiva sulla nascita di questo orologio. Il primo modello dello «Speedmaster» fu presentato nel 1957, anno in cui ancora nessuno si sarebbe mai immaginato un viaggio sulla Luna. Lo «Speedmaster», in origine, non fu creato espressamente per le esplorazioni nello spazio, ma come normale orologio sportivo con funzioni di cronometro. Grazie al suo diametro di 39 mm, sulla lunetta trovò posto per la prima volta una scala tachimetrica per la misurazione della velocità.

Durante la fase di preparazione per la missione Apollo, la NASA era alla ricerca di un orologio adeguato, che fosse in grado di resistere a condizioni e sollecitazioni estreme. Molti modelli di svariati marchi orologieri furono sottoposti a test radicali, tra cui anche della operatività in assenza di gravità, della resistenza agli urti e ai forti campi magnetici. Solo l’«Omega Speedmaster» riportò risultati soddisfacenti in tutti questi test.

Nel 1962 decollò il primo razzo spaziale con l’«Omega Speedmaster» a bordo. Nel 1965, a tre anni di distanza dal primo volo di prova, il cronografo venne proclamato orologio ufficiale della NASA.

4 giorni dopo aver abbandonato la Terra nel 1969, Neil Armstrong e gli altri astronauti atterrarono sulla Luna. L’intero equipaggio indossava al polso uno «Speedmaster» e fu pertanto così che esso divenne il primo orologio della storia a raggiungere la Luna. Curiosità... Neil Armstrong aveva lasciato il proprio orologio sullo shuttle e, per amor di precisione, fu in realtà il suo collega Edwin «Buzz» Aldrin a muovere il primo passo su un altro pianeta con un Omega al polso.

Dal giorno del fortunato allunaggio, ogni «Moonwatch» venne corredato dallo slogan: «First Watch Worn on Moon». Da allora, la sua estetica è rimasta pressoché invariata. Esiste a tutt’oggi una variante con movimento di carica manuale e vetro in esalite. Per contro, sono state apportate alcune trasformazioni ai meccanismi interni, sebbene il meccanismo non abbia di fatto quasi subito modifiche.

«Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande balzo per l'umanità.» – Neil Armstrong, 20 luglio 1969

Omega Speedmaster Moonwatch Dial